IPSOA Quotidiano - Fisco

logo quotidiano
RSS delle notizie Free del Quotidiano IPSOA pubblicate nell'area Fisco
  1. La banca estera che detiene in conto proprio attività finanziarie emesse dallo Stato italiano ovvero da emittenti italiani, può procedere con la nomina di un proprio rappresentante fiscale all’interno del territorio dello Stato italiano, anche se dispone di una stabile organizzazione (filiale) in Italia. Ciò a condizione che la filiale italiana (stabile organizzazione) della banca estera non svolga in Italia attività di custodia dei titoli per le quali assume il ruolo di sostituto d’imposta. La filiale, nel caso di specie, non è coinvolta nella custodia dei titoli ovvero nelle operazioni relative agli stessi. Lo ha precisato l’Agenzia delle Entrate con la risoluzione n. 5/E del 16 gennaio 2019.
  2. Fatte salve le ipotesi di esonero espressamente previste dal Legislatore, l’obbligo di emissione della fattura elettronica trova applicazione anche nel caso in cui la fattura sia preceduta dall’emissione dello scontrino. Lo ha precisato l’Agenzia delle Entrate con la risposta a interpello n. 7 del 16 gennaio 2019.
  3. Con provvedimento del 15 gennaio 2019, l’Agenzia delle Entrate ha approvato il nuovo modello IVA 74 bis. Si tratta del modello dichiarativo per il fallimento o per la liquidazione coatta amministrativa. Il nuovo modello va utilizzato a partire dall’anno d’imposta 2019 e concerne le operazioni che sono effettuate nella frazione d’anno che precede la dichiarazione di fallimento ovvero di liquidazione coatta amministrativa.
  4. Con provvedimento del 15 gennaio 2019, l’Agenzia delle Entrate ha approvato il modello dichiarativo 770/2019, relativo al periodo d’imposta 2018. Il modello deve essere utilizzato per comunicare i dati relativi alle ritenute operate nell’anno 2018 e i relativi versamenti, le ritenute operate su dividendi, proventi da partecipazione, redditi di capitale od operazioni di natura finanziaria ed i versamenti effettuati dai sostituti d’imposta, oltre che per l’indicazione delle compensazioni operate, dei crediti d’imposta utilizzati, dei dati relativi alle somme liquidate a seguito di procedure di pignoramento presso terzi.
  5. L’Agenzia delle Entrate ha approvato il nuovo modello CUPE, lo schema di certificazione degli utili corrisposti e dei proventi ad essi equiparati, delle ritenute operate e delle imposte sostitutive applicate. Il modello deve essere utilizzato in sostituzione di quello che era stato approvato nel 2018. La certificazione deve essere rilasciata entro il 31 marzo ai soggetti residenti nel territorio dello Stato percettori di utili derivanti dalla partecipazione a soggetti IRES, residenti e non residenti, in qualunque forma corrisposti.

Contatti

ODCEC TERNI

Corso del Popolo, 63

05100 - Terni

Tel 0744 429152

Fax 0744 429152

segreteria@odcecterni.it