pagopa2

PagoPA è un'iniziativa che consente a cittadini e imprese di pagare in modalità elettronica la Pubblica Amministrazione.


PagoPA è un ecosistema di regole, standard e strumenti definiti dall'Agenzia per l'Italia Digitale e accettati dalla Pubblica Amministrazione, dalle Banche, Poste ed altri istituti di pagamento (Prestato di servizi di pagamento - PSP) aderenti all'iniziativa.

 

PagoPA garantisce a privati e aziende:

  • Sicurezza e affidabilità nei pagamenti;
  • Semplicità e flessibilità nella scelta delle modalità di pagamento;
  • Trasparenza nei costi di commissione.

PagoPA garantisce alle pubbliche amministrazioni:

  • Certezza e automazione nella riscossione degli incassi;
  • Riduzione dei costi e standardizzazione dei processi interni;
  • Semplificazione e digitalizzazione dei servizi.

PagoPA è stato realizzato da AgID in attuazione dell'art. 5 del Codice dell'Amministrazione Digitale e dal D.L. 179/2012.

AgID ha predisposto le Linee guida che definiscono regole e modalità di effettuazione dei pagamenti elettronici e ha realizzato inoltre l'infrastruttura tecnocologica Nodo dei Pagamenti-SPC, che assicura l'interoperabilità fra gli attori coinvolti nel sistema.

 



AccediAlServizio

(Non attivo)

IPSOA

25 Settembre 2020

RSS delle notizie Free del Quotidiano IPSOA pubblicate nell'area Bilancio
  • Titoli non durevoli: per il 2020 iscrizione delle minusvalenze in base al valore dell’ultimo bilancio
    Considerata l’attuale turbolenza nei mercati finanziari, il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha consentito ai soggetti che non adottano i principi contabili internazionali, anche per il 2020, di valutare i titoli non destinati a permanere durevolmente nel loro patrimonio in base al loro valore di iscrizione così come risultante dall'ultimo bilancio annuale regolarmente approvato anziché al valore desumibile dall'andamento del mercato.
  • Pagamento dei debiti della Pubblica amministrazione: come contabilizzare le anticipazioni di liquidità
    Quali sono le regole per la corretta gestione contabile delle anticipazioni di liquidità da parte degli enti locali? Con la sentenza n. 4/2020 la Corte costituzionale ha dichiarato illegittime le previgenti disposizioni che consentivano agli enti locali di utilizzare risorse ricevute come anticipazioni di liquidità per accantonarle al fondo per i crediti di dubbia esigibilità, alterando la disciplina di bilancio. Per dare attuazione alla decisione della Consulta, il decreto Milleproroghe 2019 ha modificato la disciplina del fondo anticipazioni di liquidità degli enti locali, al fine di sanare le situazioni di uso improprio delle anticipazioni di liquidità per i pagamenti dei debiti delle Pubbliche amministrazioni. Assonime analizza le novità nella circolare n. 13/2020.
  • Beni detenuti in leasing: gli elementi per promuovere una modifica legislativa
    L’Organismo Italiano di contabilità ha pubblicato l’esito del questionario relativo alla contabilizzazione in bilancio dei beni detenuti in leasing che aveva la funzione di raccogliere l’opinione degli operatori per ottenere gli elementi necessari a promuovere una modifica legislativa per la contabilizzazione dei leasing. Dalle risposte ricevute emerge che: secondo il 74,23% dei rispondenti il modello attualmente in vigore non ha dato problemi applicativi agli operatori; secondo il 65,98% dei rispondenti un modello contabile basato sul metodo finanziario potrebbe dare una migliore rappresentazione dei contratti di leasing in bilancio; secondo il 64,58% dei rispondenti un modello contabile ispirato al “Right of Use” dell’IFRS 16 non fornirebbe una migliore rappresentazione dei contratti di leasing in bilancio.
  • Revisori legali: nuovi aggiornamenti per gli ISA Italia
    Con l’adozione dei principi di revisione internazionali - ISA è stata significativamente modificata la normativa in tema di revisione legale dei conti. La necessità di adeguare periodicamente le regole operative ha prodotto, dal 2010 ad oggi, numerosi interventi di aggiornamento. Da ultimo, il 5 agosto CNDCEC, Assirevi e INRL, con la collaborazione di Consob e MEF, hanno licenziato la nuova versione di 22 principi internazionali, che dovranno essere applicati per la revisione dei bilanci 2020. Pertanto, con riferimento all’esercizio 2020, i revisori legali dei conti si troveranno a gestire non solo le complessità derivanti dall’emergenza sanitaria da Covid-19, ma anche l’applicazione dei nuovi principi di revisione e del loro impatto operativo.
  • Ristrutturazione dei debiti: nella newsletter i chiarimenti sull’eliminazione contabile
    L’OIC pubblica la newsletter giugno luglio 2020 con cui fornisce i chiarimenti a seguito di richiesta pervenuta, in tema di ristrutturazione dei debiti. E’ stato precisato se il cambio della controparte, la modifica della forma giuridica del debito oppure il cambio della valuta di per sé diano luogo all’eliminazione contabile del debito. Inoltre sono invitati gli interessati a inviare eventuali commenti sulla bozza di comunicazione “Modifica del metodo di ammortamento delle immobilizzazioni materiali e immateriali”. possono essere inviati entro il 15 settembre 2020.

Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Terni

Corso del Popolo, 63 - 05100 - Terni
Tel. 0744 429152
Fax 0744 429152
E-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
PEC Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Orario di apertura della segreteria

  Mattina Pomeriggio
Lunedì 09:00 - 12:00 15:00 - 18:00
Martedì 09:00 - 12:00 CHIUSO
Mercoledì 09:00 - 12:00 CHIUSO
Giovedì 09:00 - 12:00 CHIUSO
Venerdì 09:00 - 12:00 CHIUSO

 

Dove siamo 

ISTITUZIONALI

 

UTILI

Cassa Nazionale di Previdenza e Assistenza Dottori Commercialisti

Cassa Nazionale Ragionieri Commercialisti

Agenzia delle Entrate Ufficio Provinciale di Terni - Territorio

 Ministero dell'Economia e delle Finanze