IPSOA Quotidiano - Impresa

logo quotidiano
RSS delle notizie Free del Quotidiano IPSOA pubblicate nell'area Impresa
  1. Si entra nel vivo della stagione dei bilanci di Piazza Affari, tra l’altro con FCA (mercoledì alla conference call la prima uscita pubblica del nuovo CEO Mike Manley), Stm, Tim ed Eni, mentre a Wall Street sono di scena i colossi dell’hi-tech (Alphabet, Amazon e Facebook). Giovedì l’ultima riunione di politica economica della BCE prima della pausa estiva, mentre venerdì sono attesi dati in forte crescita per il PIL USA del secondo trimestre.
  2. C’è da sempre una guerra non dichiarata, ma latente, tra i professionisti chiamati a fornire al cittadino i necessari supporti tecnico-giuridici e l'autorità giudiziaria, impegnata nell'accertamento e nella repressione dei reati, soprattutto quelli di impresa o, comunque, a contenuto finanziario. Senza l’apporto del professionista, spesso il reato non sarebbe stato commesso o sarebbe stato commesso in modo diverso o sarebbe stato meno difficile accertarlo o reprimerlo. Altrettanto spesso, però, il cliente commette illeciti senza che il suo professionista lo sappia o contro il suo consiglio: il professionista, coinvolto in reati altrui, rischia di pagare un prezzo altissimo. Per questo alla magistratura si chiede la massima attenzione prima di assumere iniziative potenzialmente distruttive della vita e del lavoro del professionista coinvolto.
  3. Prosegue la settimana delle grandi semestrali: alzeranno il velo sui conti (tra le altre) Alphabet, Fca e Luxottica. Mercoledì e giovedì lo sciopero dei piloti Ryanair porterà a cancellare oltre 600 voli. Giovedì la Bce terrà l’ultima riunione di politica monetaria prima della pausa estiva: particolarmente atteso l’intervento di Draghi. Venerdì a Johannesburg il vertice Brics: al centro la questione dei dazi.
  4. La blockchain e gli smart contract si mettono al servizio delle aziende per favorire le transazioni commerciali in tutta Europa. È quanto promette di fare We.trade, società nata dal consorzio di 9 banche europee tra cui una italiana (Unicredit), che mette a disposizione delle imprese una piattaforma basata sulla tecnologia del ledger distribuito per gestire, in automatico, transazioni commerciali di import/export con un livello elevato di sicurezza e affidabilità e a costi accessibili anche per le PMI. Come opera la blockchain di we.trade? E quali sono le opportunità per le imprese?
  5. Richiamo della Banca Centrale Europea a tutte le istituzioni finanziarie coinvolte dalla Brexit: è necessario predisporre tutti i piani e le misure opportune anche in previsione dello scenario peggiore, ovvero l’uscita di Londra dall’Unione europea senza un accordo di mediazione e transizione. I soggetti interessati sono migliaia: si rischiano turbolenze finanziarie sui mercati che potrebbero arrecare danni anche ai depositi dei clienti, ad esempio presso le banche. La BCE ha fornito a tutti gli istituti creditizi, alle assicurazioni e alle banche, britanniche e straniere, un vademecum su come prepararsi.