IPSOA Quotidiano - Fisco

logo quotidiano
RSS delle notizie Free del Quotidiano IPSOA pubblicate nell'area Fisco
  1. L’alta incidenza percentuale di lavoratori extracomunitari impiegati in agricoltura, edilizia e lavori domestici mostra la tendenza dei lavoratori italiani al rifiuto di lavori maggiormente gravosi. Lo ha evidenziato il CNDCEC, nel corso del Convegno nazionale della categoria professionale dedicato al tema immigrazione, dove ha specificato che si può guardare al fenomeno migratorio come una risorsa per il Paese, ma in ogni caso permane l’esigenza di una migliore programmazione dei flussi di ingresso per consentire un accesso regolare al mercato del lavoro. Questa dovrebbe essere accompagnata da politiche di tutela della legalità e di migliore integrazione dei lavoratori stranieri.
  2. L’Agenzia delle Entrate Riscossione potrà in sede di giudizio innanzi ai giudici di merito, di ogni ordine e grado, e a quelli di legittimità avvalersi della rappresentanza dei propri dipendenti; ricorrere al patrocinio dell’Avvocatura di Stato nei casi previsti e riservati dalla convenzione con questa stipulata o in via residuale nei casi maggiormente rilevanti. In tutte le rimanenti ipotesi compresi i casi in cui l’Avvocatura erariale non sia disponibile ad assumere l’incarico, concludono le Sezioni Unite civili nella sentenza n. 30008 depositata il 19 novembre 2019, potrà incaricare gli Avvocati del libero Foro, senza l’onere di allegazione e di prova della sussistenza dei presupposti di legge.
  3. I soggetti residenti in Paesi extra UE non possono accedere alla liquidazione IVA di gruppo. Lo ha chiarito l’Agenzia delle Entrate con l’emanazione del principio di diritto n. 24 del 19 novembre 2019, con cui ha specificato come invece tale istituto trova applicazione per le società residenti in altri Stati comunitari, purché in possesso dei requisiti previsti dalla Legge ed identificati ai fini IVA in Italia, per il tramite di una stabile organizzazione, con la nomina di un rappresentante fiscale o mediante identificazione diretta.
  4. E' stato accertato il cambio delle valute estere per il mese di ottobre 2019. La misura è stabilita con provvedimento pubblicato sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate.
  5. In vista della scadenza del 2 dicembre 2019 (il 30 novembre cade di sabato) per la presentazione delle dichiarazioni dei redditi, può essere utile illustrare le modalità di compilazione dei quadri RC e CE del modello Redditi Persone fisiche 2019, rispettivamente relativi al reddito di lavoro dipendente prodotto all’estero e al credito d’imposta derivante dalle imposte pagate all’estero sul medesimo reddito. La fattispecie è quella di una persona fisica che, in base alla normativa interna italiana e alle previsioni convenzionali, risulta fiscalmente residente in Italia nel corso del 2018. Il reddito di lavoro dipendente prodotto all’estero dovrà essere dichiarato in Italia in base al principio di tassazione su base mondiale.