banner area riservata

ORDINE

MODULISTICA

pagopa2

directio

IPSOA Quotidiano - Fisco

logo quotidiano
RSS delle notizie Free del Quotidiano IPSOA pubblicate nell'area Fisco
  1. Ai fini tributari sono edificabili tutti quei terreni che sono qualificati da uno strumento urbanistico, indipendentemente dalla sussistenza dell'approvazione regionale dello strumento stesso e di strumenti attuativi che rendano possibile in concreto il rilascio della concessione edilizia. Lo ha chiarito l’Agenzia delle Entrate con la risposta a interpello n. 278 del 21 aprile 2021 con cui ha ricordato la rilevanza, sia nelle imposte dirette sia in quelle indirette, della qualificazione di un terreno come «suscettibile di utilizzazione edificatoria» o come «agricolo»..
  2. E’ possibile avvalersi dell'agevolazione "prima casa" in relazione alla stipula di un nuovo atto di acquisto agevolato, in caso di possidenza di altro immobile situato nello stesso Comune, anche qualora quest'ultimo sia stato acquistato con le agevolazioni "prima casa" in sede di successione o donazione, sempre a condizione che si proceda alla vendita entro l'anno dell'immobile precedentemente acquistato a titolo gratuito. Lo ha reso noto l’Agenzia delle Entrate con la risposta a interpello n. 277 del 21 aprile 2021.
  3. Per quanto concerne la disciplina in materia di ACE, per gli effetti sull'utile derivanti dalla rilevazione degli errori contabili c.d. rilevanti, la determinazione della base Ace è da operare mediante l'utilizzo di istituti che consentono l'emendabilità della dichiarazione originariamente presentata, con conseguente irrilevanza delle poste di correzione iscritte nello stato patrimoniale o nel conto economico. Lo ha reso noto l’Agenzia delle Entrate con la risposta a interpello n. 279 del 21 aprile 2021, con cui ha evidenziato anche il trattamento fiscale relativo alla correzione di errori contabili.
  4. Nell’ipotesi di immobili oggetto di "sequestro antimafia", l'amministratore giudiziario deve utilizzare il codice fiscale e la partita IVA (laddove è esistente) di ciascun soggetto, ed assolvere con riferimento a ciascun titolare, agli obblighi dichiarativi dei redditi relativi agli immobili, indicando, il codice carica 5 "Commissario giudiziale (amministrazione controllata) ovvero custode giudiziario (custodia giudiziaria), ovvero amministratore giudiziario in qualità di rappresentante dei beni sequestrati. Lo ha chiarito l’Agenzia delle Entrate con la risposta a interpello n. 276 del 21 aprile 2021.
  5. La restituzione di somme al soggetto erogatore può avvenire al netto della ritenuta operata al momento della corresponsione delle stesse, fatta salva la modalità di restituzione delle somme al lordo delle ritenute. Lo ha ricordato Assonime con la circolare n. 13 del 21 aprile 2021 con cui ha analizzato le novità introdotte e le problematiche sottese all’introduzione della nuova normativa. Quanto al sostituto d’imposta, non sempre la norma consente il recupero integrale delle ritenute versate. Infatti, il credito d’imposta penalizza il sostituto quando la ritenuta operata è superiore al 23%.