Strumenti di accessibilità

IPSOA Quotidiano - Fisco

logo quotidiano
RSS delle notizie Free del Quotidiano IPSOA pubblicate nell'area Fisco
  1. La già controversa riforma delle regole disciplinanti il principio del contraddittorio pre-accertativo è stata ulteriormente modificata con un emendamento introdotto dal Senato in sede di conversione in legge del D.L. n. 39/2024. La disposizione di derivazione parlamentare suscita notevoli perplessità sia per la scelta di utilizzare lo strumento della norma di interpretazione autentica, sia per il mancato coordinamento della nuova disciplina contenuta nell’art. 6-bis dello Statuto dei diritti del contribuente con le forme di contraddittorio preventivo già previste nell’ordinamento (in particolare con il contraddittorio in materia antielusiva), sia per l’inspiegabile decisione di escludere da ogni forma di confronto anticipato i procedimenti accertativi volti al recupero di crediti di imposta inesistenti. Un ripensamento delle scelte prese, a questo punto, è forse necessario.
  2. Sanzioni amministrative tributarie più leggere, ma solo a decorrere dalle violazioni commesse dal 1° settembre 2024. Cambiano le definizioni di “crediti non spettanti” e di “crediti inesistenti”. Sono alcune delle modifiche apportate al testo del decreto attuativo della delega fiscale recante la riforma del sistema sanzionatorio, approvato in via definitiva dal Consiglio dei Ministri del 24 maggio 2024. Il provvedimento stabilisce inoltre che, ai fini della configurazione dei reati di omesso versamento delle ritenute e dell’IVA, gli esiti dei controlli automatizzati vengono comunicati al sostituto d’imposta e al contribuente entro il 30 settembre dell’anno successivo a quello di presentazione della relativa dichiarazione.
  3. In tema di conferimento di partecipazioni, con la risposta a interpello n. 116 del 24 maggio 2024, l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che la rilevanza attribuita alle partecipazioni esclude l'accesso al regime ai conferimenti di meri diritti di usufrutto, atteso che i conferimenti rilevanti secondo la disciplina sono quelli che hanno per oggetto partecipazioni la cui titolarità consente alla conferitaria di acquisire stabilmente la qualità di socio della società scambiata.
  4. Con la risposta a interpello n. 115 del 24 maggio 2024, l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che l'articolo 148 del Tuir riguardante i proventi non commerciali può trovare applicazione anche alle prestazioni rese dall'Aps agli iscritti (non associati), a condizione che gli stessi siano anche tesserati all'ente di riferimento nazionale, cui la stessa Aps è associata. La spettanza dell'agevolazione nei confronti di soggetti diversi dagli associati, quali gli iscritti, può riconoscersi, quindi, a condizione che gli stessi e l'associazione di riferimento siano inseriti in un contesto organizzativo nazionale, all'interno del quale dovrà emergere, tuttavia, la partecipazione degli enti periferici alla vita democratica dell'ente nazionale.
  5. Sono stati pubblicati in Gazzetta Ufficiale i coefficienti aggiornati ai fini dell'applicazione dell'imposta municipale propria sui fabbricati appartenenti al gruppo catastale D non accatastati e dell'imposta immobiliare sulle piattaforme marine dovute per l'anno 2024. I coefficienti sono stati approvati con D.M. 8 marzo 2024 del Ministero dell'Economia e delle finanzi.