banner area riservata

ORDINE

MODULISTICA

pagopa2

directio

IPSOA Quotidiano - Fisco

logo quotidiano
RSS delle notizie Free del Quotidiano IPSOA pubblicate nell'area Fisco
  1. Dopo circa 6 anni dall’entrata in vigore della norma che ha introdotto in Italia l’adempimento collaborativo e 5 di sperimentazione sul campo, è il momento per fare il punto sul regime, condividere gli obiettivi raggiunti e suggerire possibili aree di miglioramento. La certezza del diritto, cui faceva riferimento il D.Lgs. n. 128/2015, è un fattore centrale per valutare la maturità e l’attrattività del sistema Paese. Con l’adempimento collaborativo, almeno per i grandi contribuenti, è stato individuato un percorso efficace, in parte migliorabile e al contempo idoneo ad abbracciare una platea sempre più ampia di contribuenti. Se ne parlerà al 9° Forum One FISCALE dedicato a “La Riforma Fiscale per la ripartenza del Paese”, organizzato da Wolters Kluwer in collaborazione con ANDAF, in live streaming martedì 26 ottobre 2021.
  2. Il recupero nel diritto tributario di un equilibrio tra “diritti” e “doveri” del contribuente, o tra spesa e prelievo, ha un evidente valore etico e anche politico. Ma quale preciso significato gli si può riconoscere dal punto di vista giuridico? Il tema - e le sue implicazioni ai fini della riforma del diritto tributario e della costruzione di un sistema fiscale equo ed efficiente - sarà al centro del dibattito al Convegno nazionale dell’Associazione Nazionale dei Tributaristi Italiani, in programma a Roma, dedicato a “Il tributo in tempi di recessione”.
  3. La convenzione tra la Corte Suprema di Cassazione e il Dipartimento delle finanze del Ministero dell’economia e delle finanze (MEF), con la quale viene garantita ai giudici di legittimità la visione del fascicolo processuale digitale formatosi nel giudizio presso le Commissioni tributarie è stata firmata il 20 ottobre 2021. Lo ha reso noto lo stesso Ministero con un avviso pubblicato sul proprio portale che specifica che l’accordo prevede anche la trasmissione da parte della Corte di Cassazione della sentenza adottata nel relativo giudizio affinché ne sia data pubblicità nel fascicolo digitale di merito.
  4. Il decreto fiscale prevede la possibilità di regolarizzare l’utilizzo indebito di crediti d’imposta per ricerca e sviluppo: il riversamento spontaneo dell’ammontare del credito indebitamente utilizzato può essere effettuato entro il 16 dicembre 2022 (anche in forma rateale), senza applicazione di interessi e sanzioni, previa presentazione di apposita richiesta all’Agenzia delle Entrate entro il 30 settembre. La previsione può essere utile anche nei casi di applicazione dubbia della normativa, per definire eventuali contestazioni nel frattempo intervenute. A condizione, però, che l’atto impositivo non sia divenuto definitivo alla data di entrata in vigore del decreto.
  5. La CTP Arezzo ha rimesso alla Corte costituzionale la questione della legittimità dell’equazione prelevamenti non giustificati = ricavi dell’imprenditore individuale, che accompagna gli accertamenti basati su indagini finanziarie. Per i giudici rimettenti “l’ipotesi dei versamenti appare logicamente e contabilmente opposta a quella dei prelevamenti, rappresentando i primi un’entrata e i secondi un’uscita, e quindi l’equiparazione comporta l’eguale trattamento di situazioni diseguali, e perché in tal modo finisce col sottoporre a tassazione un reddito inesistente (ossia quello corrispondente ai prelevamenti), in contrasto con il principio di capacità contributiva”. Se ne parlerà al 9° Forum One FISCALE dedicato a “La Riforma Fiscale per la ripartenza del Paese”, organizzato da Wolters Kluwer in collaborazione con ANDAF, in live streaming martedì 26 ottobre 2021.