banner area riservata

ORDINE

MODULISTICA

Servizio PagoPA

pagopa2

IPSOA Quotidiano - Fisco

logo quotidiano
RSS delle notizie Free del Quotidiano IPSOA pubblicate nell'area Fisco
  1. I nuovi interventi del Governo per alleviare le gravissime conseguenze che l’emergenza Covid sta determinando per il nostro sistema economico implicano un aumento esponenziale del debito pubblico e impongono, quindi, di cominciare a pensare come quest’ultimo potrà essere sostenuto in futuro. Il sistema fiscale dovrà essere (ri)strutturato in modo da assecondare le esigenze della finanza pubblica, ma anche quelle del sostegno a un percorso di auspicata ripresa. Accanto a interventi strutturali vanno da subito programmati quelli contingenti e, segnatamente, occorre prontamente riflettere su come gestire l’impatto delle attività di accertamento e di riscossione quando verranno meno le proroghe definite dalla attuale legislazione emergenziale.
  2. Per i soggetti che non hanno presentato istanza per il contributo a fondo perduto ai sensi del decreto Rilancio (ad esempio, i soggetti con volume d’affari superiore a 5 milioni di euro), il nuovo ristoro a fondo perduto previsto dal D.L. n. 137/2020 è riconosciuto previa presentazione di un’apposita istanza. La domanda dovrà essere presentata esclusivamente mediante la procedura web e il modello già approvati con il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate del 10 giugno 2020. Il contributo non spetta, in ogni caso, ai soggetti la cui partita IVA risulti cessata alla data di presentazione dell'istanza.
  3. L’efficacia temporale dell’esenzione dai dazi doganali e dall’IVA applicabili alle importazioni di merci necessarie a contrastare gli effetti della pandemia da COVID-19 è stata estesa anche le operazioni di importazione effettuate fino al 30 aprile 2021. Lo ha evidenziato l’Agenzia delle Dogane con la circolare n. 43 del 29 ottobre 2020. In considerazione dell’evoluzione e del perdurare della situazione pandemica in atto, la Commissione Europea, con Decisione UE n. 1573/2020 pubblicata nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea, L 359 del 29 ottobre, ha prorogato ulteriormente, rispetto a quanto già previsto con la Decisione n.1101/2020, la validità dell’esenzione, introdotta con la Decisione UE n.491/2020.
  4. Per la presentazione delle domande di iscrizione e di mantenimento dell’iscrizione nell’elenco dei revisori dei conti degli enti locali in vigore dal 1° gennaio 2021, le domande potranno essere presentate dalle ore 11.00 del 4 novembre 2020 ed entro il termine perentorio del 16 dicembre 2020, alle ore 18.00. Lo ha evidenziato il CNDCEC con l’informativa n. 126 del 30 ottobre 2020, con cui è stato rettificato quanto riportato nell’informativa n. 123 del 28 ottobre 2020 in relazione alla decorrenza fissata dal Ministero dell’Interno.
  5. In tema di imposte sui redditi, l’obbligo di motivazione degli atti tributari, come disciplinato dall’art. 7 dello Statuto dei diritti del Contribuente, nel caso di avviso di accertamento dei redditi del socio è soddisfatto dal rinvio “per relationem” a quello riguardante i redditi della Srl, anche se notificato solo a quest’ultima. Ciò in quanto il socio non partecipante all’amministrazione ha il diritto di consultare la documentazione relativa alla società, e quindi di prendere visione dell’accertamento presupposto e dei suoi documenti giustificativi, incluso il PVC redatto nei confronti dell’ente. Questo è il principio di diritto contenuto nell’ordinanza 24095 depositata il 30 ottobre 2020 della Corte di Cassazione.

Contatti

ODCEC TERNI

Corso del Popolo, 63

05100 - Terni

Tel 0744 429152

Fax 0744 429152

segreteria@odcecterni.it