IPSOA Quotidiano - Lavoro

logo quotidiano
RSS delle notizie Free del Quotidiano IPSOA pubblicate nell'area Lavoro
  1. Nel messaggio n. 2184 del 2020, l’INPS illustra le modalità di compilazione e presentazione della domanda di indennità prevista per i lavoratori domestici in possesso dei requisiti definiti dal Decreto Rilancio. L’indennità per lavoro domestico (indennità LD) è riconosciuta per i mesi di aprile e maggio 2020 ed è pari a 500 euro per ciascun mese erogati dall’INPS in un’unica soluzione. I canali di presentazione della domanda, oltre alla modalità online per i soggetti in possesso dei codici di accesso, includono il Contact Center dell’Istituto e gli enti di patronato.
  2. Con il messaggio n. 2183 del 2020, l’INPS interviene riguardo le novità introdotte dal Decreto Rilancio sui termini di presentazione delle domande di accesso alla cassa integrazione ordinaria e all’assegno ordinario, per specificare che il nuovo termine di trasmissione delle istanze riguarda esclusivamente i datori di lavoro che non hanno mai fatto richiesta con causale “COVID-19 nazionale”, per periodi di sospensione o riduzione dell’attività lavorativa che si collocano all’interno dell’arco temporale che va dal 23 febbraio al 30 aprile 2020.
  3. Dal l'esclusione dai contributi a fondo perduto all'impossibilità di ottenere il bonus per i mesi di aprile e maggio: con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Decreto Legge “Rilancio”, le tutele attese dai professionisti sono evaporate. Il Comitato Unitario delle Professioni e la Rete delle Professioni Tecniche hanno convocato gli Stati Generali delle Professioni italiane per il 4 giugno 2020: una manifestazione, che sarà trasmessa on line su tutti i social network, necessaria per far sentire al Governo il malessere di una componente produttiva essenziale del Paese e quindi far correggere il decreto durante il passaggio parlamentare della conversione in legge.
  4. Nel messaggio n. 2164 del 2020, l’INPS specifica che, nonostante le diffide ricevute dagli ex dipendenti titolari di prestazioni erogate dal Fondo integrativo dell’Ente, aventi ad oggetto la richiesta di applicazione della tassazione agevolata, le erogazioni proseguiranno in conformità alle direttive dettate al riguardo dall’Agenzia delle Entrate.
  5. L’ INPS, con il messaggio n. 2162 del 2020, interviene per fornire specifiche istruzioni riguardo la sospensione degli adempimenti e dei versamenti prevista dalla legge di conversione del decreto Cura Italia in favore di alcune particolari categorie di contribuenti. Si tratta, in particolare, delle misure introdotte a tutela gli esercenti di librerie che non risultano ricomprese in gruppi editoriali dagli stessi direttamente gestite, delle imprese del settore florovivaistico e degli organismi sportivi (federazioni sportive nazionali, enti di promozione sportiva, associazioni e società sportive, professionistiche e dilettantistiche) sono beneficiari della sospensione dal 2 marzo fino al 30 giugno 2020.